Un cuore vale niente


WriteOnImage636709666564101432

 

Litigate, nei vostri dieci passi di distanza,
la vostra morte.
Litigate, solo le vostre voci a toccarsi,
fioretti fervidi, nel loro affondo,
s’avvinghiano e stridono.
Litigate, per il cuore che non conoscete:
lo chiamate amore, batte senza senso e
si dilania e si spegne.
Siete lontani dieci passi e vi perdete.

Vorrei venirvi contro,
prendere le vostre teste sotto le mie braccia,
avvicinarle, forte avvicinarle
per dirvi: baciatevi,
lasciate perdere cuore e anima.
Scontratevi, rendete festuche le vostre mani
per lasciare segni sulla pelle,
per affondare le dita nelle carni.
Assaporatevi, fiere infuocate
annusatevi, respiratevi.

Col cuore io c’ho provato.

Vorrei stringervi forte sotto le mie braccia,
avvicinare i vostri petti e dirvi:
toccate la carne, sentite la pelle.
Un cuore batte comunque, non ci badate.

Col cuore io c’ho provato.

Io c’ho provato.
Ho messo il cuore,
il sangue ho dato.
Ora ho qualcosa di fragile in petto,
una bianca piuma contro
mi squarcerebbe.
Un cuore vale niente,
nella carne obnubilato,
intinto nel sangue,
irrora vene e niente altro.
Un cuore vale niente.
Non racconta storie, non ascolta vite,
muore e vive, tace e batte
finché si ha un po’ d’aria da respirare.

Luca

un sogno sopra gli altri


tutti, tutti noi
abbiamo un sogno,
gli altri
son per noi
gli altri sogni,
son poca cosa.

tutti, tutti all’infuori di nessuno
nutriamo il desiderio,
lo rediamo camicia al sogno,
gli altri sogni s’adornano in solitudine
            [o ne muoiono nel freddo.
tutti, tutti all’infuori di nessuno
abbiamo un sogno e il mio
è vivido: sapessi trascriverlo,
è scrivere del mio amore,
per i tuoi occhi,
nel palmo della tua mano

…per poi lasciarti andare.

il mio
è nell’oblio;
elegantemente
ne vesto,
ne porto indosso la sua blusa:
mi hai raccolto con estrema dolcezza
allo stesso modo,
con altr’è tanta dolcezza
estrema
mi hai spogliato,
lembo dopo lembo,
dal tuo affetto
e con me,
per me, ne hai sofferto.
sapessi scrivere d’amore
per un sogno che ad ora
      [s’adorna di stracci
è nella tua mano che scriverei

…per poi lasciarti andare.

e negli occhi lacrime di un sole
che più di me ha saputo tener
        [forte a sé il tuo cuore.

luca

Posted from WordPress for Android